News ed Eventi

Il Papa tra i terremotati dell’Emilia Benedetto XVI sui luoghi del sisma


Visita del Pontefice a Rovereto sul Secchia: «Solo la fede può aiutarvi a superare una difficile prova come questa grazie alla certezza che Dio è con noi e ci ama»

ROVERETO SUL SECCHIA (MO) – Una visita semplice, molto intima, così può essere definito il breve viaggio di Benedetto XVI tra i terremotati dell’Emilia. Il Papa ha scelto come meta simbolica del suo passaggio, tra i numerosi paesi colpiti dal sisma, Rovereto sul Secchia. Qui il parroco, don Ivan Martini, è morto sotto le macerie della sua chiesa, nel tentativo di portare in salvo un’immagine della Madonna. Proprio davanti a questa chiesa, il Papa, appena atterrato, ha desiderato raccogliersi in preghiera per qualche istante.

UNA VISITA SEMPLICE – Non si è trattato quindi di uno di quei viaggi del Papa a cui siamo abituati. È stata una visita brevissima, della durata di poche ore, quasi tra famigliari. Benedetto XVI, sul piazzale della chiesa di Rovereto sul Secchia, è stato accolto dal presidente della regione Emilia-Romagna Vasco Errani, dal ministro del Turismo Piero Gnudi, dal capo della Protezione civile Franco Gabrielli, dal cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo metropolita di Bologna, da tutti i vescovi delle diocesi colpite dal sisma, ma soprattutto dalle famiglie emiliane che, a causa del terremoto, ora vivono in tenda.

LA ROCCIA DELLA FEDE – Nel suo discorso di saluto il Papa ha ricordato le parole del Salmo 46 «Dio è per noi rifugio e fortezza, / aiuto infallibile si è mostrato nelle angosce. / Perciò non temiamo se trema la terra, / se vacillano i monti nel fondo del mare». Queste parole secondo il Pontefice parlano del «nostro atteggiamento interiore di fronte allo sconvolgimento della natura: un atteggiamento di grande sicurezza, basata sulla roccia stabile, irremovibile che è Dio». Ecco il messaggio del Papa: «Solo la fede può aiutarci a superare la difficile prova del terremoto grazie alla certezza che Dio è con noi e ci ama».
La possibilità della ricostruzione, auspicata anche dal presidente Errani nel suo discorso di saluto, si basa, secondo il Papa, sulla fede, come già quella del secondo dopoguerra. In questo la ben nota laboriosità degli emiliani non deve venir meno: «Rimanete fedeli alla vostra vocazione di gente fraterna e solidale, e affronterete ogni cosa con pazienza e determinazione, respingendo le tentazioni che purtroppo sono connesse a questi momenti di debolezza e di bisogno», ha detto il Pontefice.

L’ABBRACCIO ALLE VITTIME – Al termine del discorso il Papa ha poi personalmente incontrato e abbracciato alcuni rappresentanti dei numerosi paesi dell’Emilia colpiti dal sisma degli scorsi 20 e 29 maggio. Dopo è subito ripartito in elicottero per Roma.

LA SPERANZA – Come definire quindi questa visita? Non certo come quella di un personaggio politico che viene per risolvere alcuni problemi o, peggio, per cercare notorietà. È stata invece, come ha affermato il vescovo di Carpi, la visita di un padre alla sua famiglia, l’abbraccio del Papa verso chi soffre. Benedetto XVI non ha risolto alcun problema, ma ha dato alle popolazioni sofferenti la cosa più importante: la speranza. Senza questa è impossibile tornare a vivere e ricostruire.

Filippo Ghizzoni – Il Vostro Quotidiano Online – 26/06/2012

Il 71° Nucleo Volontari e Protezioni Civile e’ stato impegnato con 4 volontari nelle gestire l’afflusso e il deflusso dei fedeli. 3 dei volontari impiegati avevano appena preso l’attestato di “volontario operativo” appena due giorni prima

 





Login per Nucleo ANC 71

Per incontrarci:  Via Don Bosco 29, 20861 Brugherio (MB), mercoledi dalle 21:00 alle 22:30/23:00 (Nucleo Volontariato e PC) sabato dalle ore 15:00 alle 17:30/18:00 (Sezione)

(Login per Nucleo ANC 71)


In questa sezione puoi trovare degli interessanti documenti su temi della legalità. I materiali da leggere, scaricare e stampare sono raccolti in queste diverse categorie di argomenti.

Se sei un appartenente all'Arma, in servizio o in congedo, o un cittadino interessato, iscriviti all'Associazione Nazionale Carabinieri

Puoi anche inserire anche tu notizie e curiosità nella sezione blog del sito. Per farlo basta iscriversi al blog.

Canzoni Preghiera Araldica Sfondi Screensaver Giochi